Quanto dura la sindrome da astinenza da tabacco?

Vedendo la quantità di persone che lo consumano e quanto è comune vedere persone che fumano, spesso non ci rendiamo conto di quanto sia potente questa droga. Sebbene legalizzata, la nicotina ha una capacità di dipendenza cinque volte superiore a quella di droghe molto più criminali come l'eroina o la cocaina.

Questa dipendenza è ciò che provoca che, quando un fumatore sceglie di lasciare questa attività dannosa tagliando completamente l'ingresso di nicotina nel corpo, si manifestano sintomi di astinenza. Successivamente, in ONsalus spieghiamo quanto dura la sindrome da astinenza da tabacco .

Cos'è la sindrome da astinenza?

Dopo anni di fumo, il corpo si abitua ad avere determinati livelli di nicotina, livelli che, a seconda del tempo e della quantità di sigarette consumate, sono sempre più elevati. Quando una persona smette di fumare, l'ingresso di nicotina nel corpo viene bruscamente interrotto, quindi il corpo reagisce causando una moltitudine di sintomi che, insieme, sono chiamati sintomi di astinenza. Tra i sintomi causati dall'abbandono delle sigarette ci sono fisico e psicologico:

Sintomi psicologici

  • Problemi di sonno : l'astinenza da nicotina di solito può manifestarsi con problemi al momento di coricarsi. Alcune persone hanno sonnolenza e decadimento dell'umore durante il giorno, tuttavia, nella maggior parte delle persone si manifesta con disturbi come l'insonnia, accompagnati da incubi costanti quando si ottiene il sonno.
  • Ansia e nervi : sicuramente è il sintomo più caratteristico e quello che soffre di più persone quando provano a lasciare questa cattiva abitudine. La mancanza di nicotina influenza direttamente l'umore della persona, causando ansia, nervosismo, irritabilità e alterazione dell'umore. Nel seguente articolo ti diamo alcuni consigli per evitare l'ansia quando smetti di fumare.
  • Craving : Craving, che potrebbe essere tradotto come brama o brama, è il desiderio incontrollabile di fumare chi soffre e sta cercando di smettere di fumare. Appaiono come piccole crisi da 2 a 3 minuti, si manifestano tra il primo e il secondo giorno di astinenza e sono le principali cause di ricaduta.

Sintomi fisici

  • Vertigini e vomito : sebbene non sia molto comune, è normale che, in assenza di nicotina, in alcune persone il corpo reagisca causando vertigini che possono portare al portico e infine al vomito.
  • Aumento di peso : smettere di fumare è spesso associato a un aumento di peso, tuttavia non è del tutto vero. Smettere di fumare non significa che guadagni chili di per sé, ma produce effetti che, se non presi in considerazione, possono portarti ad esso. Il tabacco da fiuto rimuove l'appetito, quindi se lasciato è più affamato del normale, inoltre, poiché non puoi usare le sigarette come ricompensa per il tuo cervello, tende a farlo attraverso il cibo. Tutto ciò fa ingrassare le persone durante il processo di dimissione.
  • Problemi intestinali : la sindrome da astinenza si manifesta anche nel sistema digestivo. I fumatori sono ben consapevoli delle proprietà lassative del tabacco, quindi non sorprende che abbandonare l'abitudine porti a cambiamenti nel sistema digestivo. Nelle persone che smettono di fumare, di solito si verificano costipazione e problemi quando si va in bagno, anche se in alcuni casi può verificarsi anche la diarrea.

Quanto dura la sindrome da astinenza?

La sindrome da astinenza appare nell'85% delle persone che scelgono di smettere di fumare, quindi così tante persone ricadono in quel consumo prima di porre fine alla disintossicazione, molte volte i sintomi riescono a imporsi sulla forza di volontà. La durata della sindrome da astinenza è di solito tra le 4 e le 12 settimane, anche se occasionalmente può essere più lunga o più breve. Le differenze di tempo dipenderanno dal livello di dipendenza dalla sostanza, ovvero dal tempo trascorso a fumare e alle sigarette fumate ogni giorno.

I primi sintomi della sindrome da astinenza si verificano tra le prime 12 e 24 ore dopo aver fumato l'ultima sigaretta. La nicotina dura circa due giorni nel corpo, più se hanno fumato per molti anni, ma rispetto ad altre sostanze, la dipendenza fisica scompare rapidamente. Di solito è tra due settimane e il mese in cui questo bisogno fisiologico di nicotina scompare. Tuttavia, la forza della nicotina non è solo nella dipendenza fisica, ma influisce in gran parte a livello emotivo . La dipendenza psicologica raggiunge il suo apice tra la prima e la seconda settimana e da lì diminuisce fino alla dodicesima.

Qualcuno che è stato dipendente dalla nicotina sarà tentato di provare di nuovo il tabacco per tutta la vita ed è un compito quotidiano imparare a superarli, tuttavia, una volta trascorsi sei mesi di astinenza, i livelli di ricaduta sono quasi nulli. Trascorso tale tempo, possiamo parlare di un ex fumatore.

Suggerimenti per far fronte

Poiché la sindrome da astinenza si manifesta sia fisicamente che psicologicamente, il modo per evitarlo dovrà tenere conto di questi due fattori. La dipendenza fisica può essere controllata fornendo nicotina attraverso altri modi meno dannosi. Patch, inalatori o gomme alla nicotina, sempre sotto controllo medico, sono un buon modo per non interrompere bruscamente i livelli di nicotina ed essere in grado di lasciarlo gradualmente.

Tuttavia, la cosa davvero difficile quando smetti di fumare è resistere alle tentazioni di riportarti una sigaretta in bocca, quindi ti lasciamo alcuni consigli per frenare quelle voglie:

  • Non ci sono siti di fumo frequenti o luoghi in cui fumare.
  • Dai la priorità agli incontri con amici non fumatori per evitare di essere tentato.
  • Evita le sostanze e gli alimenti che puoi associare al tabacco, come caffè, tè o alcool.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Quanto dura la sindrome da astinenza da tabacco? Ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di disturbi mentali.

Raccomandato

Perché la bilirubina totale aumenta
2019
Dieta per la sindrome metabolica
2019
I 10 migliori antidolorifici naturali
2019