Le persone possono cambiare?

Quando sentiamo la parola "modifica", la parola "cambiamento" viene in mente quasi simultaneamente e una parola guida verso l'altra: cambiamo ciò che modifichiamo e ciò che viene modificato tende a cambiare. Sembra essere una regola generale. Quindi è molto importante studiare la modifica del comportamento e le sue applicazioni in tutti i settori. Si può dire che la modifica del comportamento ha una maggiore implicazione nell'ambito pratico che in un contesto teorico o letterario, poiché la sua palliazione è perseguita in una lunga serie di applicazioni della vita quotidiana, che va dalla pubblicità in televisione, l'educazione dei bambini nelle scuole ai comportamenti più complessi e difficili della psicologia clinica e della salute.

Ci sono molti scopi in cui la modifica del comportamento può essere applicata e necessaria nel quotidiano di tutte le situazioni in cui è coinvolto il compito umano. Ecco perché da Psychology-online rispondiamo alla tua domanda se le persone possono cambiare .

Psicologia, psichiatria e cambiamento

La psicologia studia la mente e il comportamento, cercando di prevedere, comprendere e studiare i comportamenti, ma oltre a ciò ha il desiderio principale di aiutare l'essere umano in un funzionamento ottimale con se stesso e la società. Questo è il motivo per cui non è strano che si dedichi anche a fare cambiamenti in quegli aspetti mal funzionalmente in cui l'essere umano sarà coinvolto nella sua vita e che una serie di tecniche o metodi che consentono il cambiamento di comportamento sono già sviluppati .

La psichiatria, d'altra parte, persegue anche un cambiamento nel comportamento, ma lo fa da una prospettiva medica che è anticipata principalmente all'uso di farmaci e droghe e in misura minore o maggiore alle tecniche di intervento psicologico, oppure possono essere una combinazione di entrambi.

È di innegabile interesse per ogni psicologo e qualsiasi professionista coinvolto nelle relazioni o in qualsiasi aspetto che coinvolga l'essere umano, la comprensione della modifica del comportamento e il modo in cui può avvantaggiarti. Non esiste praticamente alcuna area dell'essere umano in cui non è possibile applicare le tecniche per modificare il comportamento e ciò va dal modo in cui i genitori educano i loro figli, i rapporti affettivi delle coppie, l'adeguata riabilitazione delle persone nei sistemi legali, la corretta applicazione in termini di pace e i risultati dolorosi in tempo di guerra.

Tecniche di modifica del comportamento

In generale, qualsiasi sistema di modifica del comportamento persegue un cambiamento che può essere di vario tipo come l'acquisizione di nuovi comportamenti, l'aumento di determinati comportamenti già esistenti quando avvantaggiano il soggetto o la situazione in questione o la diminuzione progressivo di un cattivo comportamento funzionale, lo stesso che può essere l'eradicazione o l'estinzione definitiva di un comportamento, questo coinvolto in tutte le aree che coinvolgono l'essere umano e i suoi personaggi che lo identificano nella società come buono o cattivo se è il caso.

È importante per qualsiasi clinico o non comprendere aspetti quali ciò che si desidera modificare, perché, quali benefici avrà sulla società nell'individuo in trattamento, se il cambiamento è positivo e quali ripercussioni sia passive che attive avranno sul individuo, il tutto in modo etico e umanistico, ma allo stesso tempo attaccato al più incrollabile interesse scientifico per il benessere umano.

Che cos'è la modifica del comportamento?

La modificazione del comportamento è considerata in psicologia come il trattamento dei disturbi comportamentali umani rafforzando comportamenti accettabili e sopprimendo quelli che sono considerati inaccettabili, utilizzando varie tecniche di intervento che consentono un cambiamento di comportamento. Generalmente, attraverso il rinforzo positivo e la riduzione negativa usando tecniche che consentono un cambiamento nel comportamento e nelle reazioni di un individuo verso determinati stimoli.

Comportamento e ipertensione

Studiare la modifica e le sue applicazioni, come abbiamo già accennato, è della massima importanza per qualsiasi area. Esiste un vasto campo nell'area della salute e del benessere in cui le applicazioni sono ampie e ognuna di fondamentale interesse per l'essere umano. Sandra Levy, ad esempio, spiega nel suo articolo "Modifiche comportamentali: può abbassare la pressione sanguigna" (Levy, 1999, p. 62), un'applicazione pratica per coloro che soffrono di ipertensione e come può cambiare un semplice comportamento, che potrebbe essendo indotto dal medico o dal farmacista, potrebbe dare un grande miglioramento in materia, sarebbe impensabile non capire il cambiamento nel comportamento che può essere fatto, tenendo conto che il comportamento è tutto ciò che facciamo .

Origine delle tecniche di modifica del comportamento

La modifica del comportamento è l'applicazione teorico-pratica degli interventi psicologici in una vasta gamma di situazioni comportamentali, tutte focalizzate, così come le basi della psicologia, nel benessere e nella salute dell'essere umano, attraverso una serie di interventi psicoterapico e psicotecnico che si sono ampliati nel tempo.

Iván Pavlov e il suo esperimento con i cani

Le tendenze hanno le loro prime origini nel lavoro del fisiologo russo Iván Pavlov. Pavlov ha osservato che gli animali possono essere condizionati per rispondere a uno stimolo o all'altro. Con il suo famoso esperimento con i cani ha dimostrato alcune delle sue idee principali, sebbene il primo uso del termine "modifica del comportamento" sia stato trovato in Thorndike nel 1911. Ha anche condotto esperimenti in cui ha racchiuso vari tipi di animali in scatole ( principalmente cani e gatti), in cui lui stesso aveva definito "la scatola dei problemi", poiché ogni scatola aveva alcune difficoltà che l'animale, attraverso un cambiamento nel suo apprendimento e nel suo comportamento, poteva risolvere. Di solito, l'obiettivo era raggiungere una certa quantità di cibo che divenne il frutto dello sforzo dell'animale. In termini pratici, le scatole includevano un semplice dispositivo: premendo una leva si poteva raggiungere il cibo. Dopo diversi tentativi falliti, la maggior parte delle volte gli animali hanno imparato il posto e cosa dovevano fare per ottenere il cibo, cioè in un modo che hanno modificato il loro comportamento che in primo luogo li ha fatti sentire prigionieri e senza cibo.

Condizionamento operativo

Da ciò, un altro professionista, Skinner, ha sviluppato un modello che ha definito "condizionamento operante". In esso ha affermato che i comportamenti vengono appresi e mantenuti in conseguenza delle conseguenze. Quindi, ha descritto, un soggetto esegue un condizionamento operante quando ciò che fa produce conseguenze nell'ambiente, che a sua volta può modificare o controllare il suo comportamento. Ma affinché le tecniche comportamentali siano efficaci, i cambiamenti dovevano essere successivi al cambiamento comportamentale, cioè le conseguenze dopo il cambiamento comportamentale. In generale, le tecniche utilizzate in questo metodo sono il rinforzo, che consiste nell'espandere le cause che sono già considerate benefiche per l'individuo; l'estinzione, che consiste in un cambiamento definitivo di determinati comportamenti; controllo attraverso gli stimoli, cioè qualcosa viene fatto, qualcosa lo motiva; e le più complicate e criticate: le punizioni che dovrebbero essere usate solo alla fine quando le altre tecniche non sono state efficaci nel caso.

Il comportamento è variabile.

Tutto il comportamento è molto variabile ed è governato da una serie di stimoli e contingenze che vanno dal più semplice al più complesso. Pertanto, qualsiasi visione di studio e applicazione deve essere ampia e cercare di coprire in sé la maggior parte degli argomenti che sono in grado di coprire o che i suoi limiti consentono, senza essere classificati in termini terminologici e tralasciando aspetti davvero importanti come il modello bio-psico-sociale suggerisce, senza una visione più ampia degli aspetti cruciali: culturale, sia biologico che psicologico. Senza di loro, non sarebbe così chiaro spiegare la densità di popolazione che potrebbe essere spiegata come ostile, nevrotica, ansiosa, dipendente da molti altri stati comportamentali che avrebbero bisogno di un cambiamento per essere uno stato normale o benefico nell'uomo. .

il causología

Invece di una preoccupazione centrale solo per la valutazione comportamentale. Devi anche approfondire la causologia di questi comportamenti, ovvero un cambiamento nel comportamento che non attacca le radici del problema e che attraversa solo i rami di ciò che può realmente accadere sarebbe molto inefficace. Devi vedere se vuoi davvero una vera visione del problema con una visione scientifica, ma senza trascurare gli aspetti umanistici che dovrebbero caratterizzare tutta la psicologia come contingenze specifiche che influenzano tale comportamento o come lo originano, determinate condizioni di l'ostilità tende ad essere originata da fattori come la discriminazione, ad esempio, o un sistema educativo che è chiaramente mancante, dobbiamo riconoscere l'immenso potenziale del comportamento e come ciò abbia un'influenza significativa sulla salute della comunità e sulla salute fisica di Ogni individuo e come un cambiamento nel comportamento può essere altamente sofisticato ed efficace per uno stile di vita migliore di un cliente.

Il comportamento dell'ambiente

Un comportamento inadatto potrebbe derivare, ad esempio, dall'influenza di un'altra persona, come si verifica soprattutto negli stati comportamentali che sono considerati anormali nei bambini, dove il punto focale sarebbero anche i loro genitori e tutti coloro che compongono il loro ambiente e non solo il il bambino in questione, in modo che le condizioni del cambiamento comportino risultati efficaci e previsti solo se il comportamento di coloro che lo influenzano viene modificato.

Una valutazione comportamentale non dovrebbe essere solo un tentativo di assegnare l'individuo all'interno di una determinata categoria di diagnosi, non un'inferenza nella loro situazione nelle loro dinamiche, non solo una previsione della loro posizione, dimensione, personalità o da una situazione sconosciuta. Invece, l'obiettivo principale di una valutazione del comportamento sociale è designare un trattamento che si adatti meglio agli obiettivi di un determinato cliente.

Caratteristiche per la modifica del comportamento

Secondo Pera e Martín, (Martín e Pera. 2007), ci sono sei caratteristiche per la modifica del comportamento, che dovrebbero essere prese in considerazione come aspetti principali, questi sono:

  • C'è una forte enfasi sulla definizione di problemi in termini di comportamento che possono essere misurati in qualche modo, cioè viene applicato a una misurazione psicometrica.
  • Qualsiasi tecnica di trattamento non è altro che un modo per alterare l'ambiente attuale di un individuo per aiutarlo nelle sue funzioni individuali in un modo più ottimale.
  • I metodi, le applicazioni e tutto ciò che ti riguarda possono essere descritti in modo esatto vicino alla ricerca scientifica. Ha applicazione nella vita quotidiana.
  • Le tecniche si basano principalmente sull'apprendimento, ovvero sul condizionamento operante e sulla risposta al condizionamento condizionante.
  • L'enfasi è posta più sulla dimostrazione scientifica del cambiamento di comportamento che su una particolare tecnica o su un'altra.
  • C'è anche una forte e chiara enfasi sulla responsabilità, il ruolo e le conseguenze che porta a ciascuno dei soggetti coinvolti nel cambiamento di comportamento.

La modifica del comportamento può essere applicata a tutto

Ora, in termini pratici, potremmo dare una serie di applicazioni alla modifica del comportamento, ad esempio nell'ambiente scolastico. Nel suo lavoro, Skinner ha spiegato con grande ottimismo che lo sviluppo è stato possibile dalla ricerca di una tecnologia di condizioni operative, una tecnologia in grado di risolvere i problemi in una vasta gamma di problemi che vanno dall'inquinamento alla pianificazione urbana, standard legale ed etico, (Bijou & Ruíz, 1981, p. 297). La buona notizia è che l'ottimismo di Skinner e di tutti coloro che hanno creduto nelle idee di una modifica del comportamento efficace si sono avverati e oggigiorno in qualsiasi parte del mondo è possibile utilizzare quella tecnologia per cambiare e migliorare la vita di centinaia di persone. La modifica del comportamento è un aspetto positivo che può essere applicato in un ampio contesto di applicazioni, che coinvolgono la vita quotidiana.

  • Ad esempio, nei paesi violenti, la modifica del comportamento può essere utilizzata per la prevenzione della violenza, per il reinserimento degli antisociali nella società, per un miglioramento del sistema criminale e di quelli che tratta. Sarebbe, in altre parole e in un certo modo senza entrare in controversie, un cambiamento di comportamento efficace e collettivo, incentrato sulla violenza, che potrebbe concentrarsi su cause specifiche e positive.
  • Puoi anche modificare il comportamento nella vita della famiglia, nel modo in cui i genitori educano i loro figli, il sistema di premi e punizioni che possono essere usati per modellarli, così come l'auto-modifica del comportamento, nella vita e relazione della coppia, rispetto a quei comportamenti inappropriati e che potrebbero portare al collasso della relazione, una modifica efficace di ciò che non si sta facendo bene, né è vantaggioso per nessuno è qualcosa di desiderabile e positivo per tutti e questo potrebbe non giovare a solo per un individuo particolare ma per la società in generale.

Con questo cerchiamo di chiarire che la modifica del comportamento può essere applicata praticamente in tutto : l'industria, il sistema legale, l'educazione dei bambini e i loro comportamenti che spesso cercano di andare fuori dalle regole ("I bambini dovrebbero vivere ", 2010, p. NA), con una vasta gamma di comportamenti inappropriati nel comportamento infantile e nel comportamento degli adulti.

Certo, è necessaria una diagnosi chiara e per essere precisi con coloro che devono essere cambiati, perché non tutto richiede un grande cambiamento e a volte è necessario solo un cambiamento di atteggiamento, a volte è solo necessario chiarire alcune regole in modo che il comportamento si reindirizza in un potenziale attivo, (Yates, 1961, p. 32), che non richiederà più alcun cambiamento nel comportamento perché si sarà trasformato, cioè non tutto richiede l'uso di un intervento psicologico per raggiungere Un cambiamento, in alcune altre situazioni sono altri aspetti la causa principale del problema e non di per sé un comportamento che deve essere modificato.

Sebbene non si possa negare la necessità di cambiamenti comportamentali in situazioni più gravi, come alcune anomalie antisociali o la funzione che la psichiatria svolge a favore del cambiamento di comportamento in molte situazioni in cui non è più solo un semplice comportamento antisociale, ma è coinvolto in una lunga serie di fattori psichiatrici e biologici che richiedono l' uso di droghe, droghe e vari farmaci ("Behavior Therapy", 2009) e che non tutti i cambiamenti di comportamento si verificano in situazioni normali, come che non tutti i disturbi del comportamento possono essere gestiti con un cambiamento nel comportamento attraverso l'apprendimento. In determinate situazioni, sono necessari interventi molto più profondi e necessari.

Comportamento anomalo o problematico

Esistono diverse visioni di comportamenti anomali o problematici, ogni punto di vista differisce da un altro in notevole quantità. In termini pratici ci sono modelli che vedono qualsiasi tipo di disturbo da alcuni punti principali, come la psicogenesi o la somatogenesi (Carr, 2001, p. 196), all'interno di questa corrente, gli aspetti principali della spiegazione comportamentale sono inclusi in un visione clinica, data l'ampia gamma di visioni che cercano di illuminare il campo della salute mentale e comportamentale, è stata creata una grande controversia attorno ad essa, come scrisse von Bertalanffy, tutti i modelli scientifici costruiti rappresentano alcuni aspetti delle prospettive della realtà . Ciò implica anche la fisica teorica, lontana dai principi metafisici della realtà ultima, come suggerisce il materialismo del passato e il positivismo moderno, è ciascuno di quei modelli che ci mostrano alcuni aspetti, ma nessuno esclusivo o unico.

Diversi punti di vista

Potremmo riunire i modelli nei punti di vista : psichiatrico; psicologico, che enfatizza il comportamento; sociologica; e, al di là del più rigoroso ambiente clinico o scientifico, troviamo i modelli legali, e il modello naturale è dire che l'enorme tendenza in ogni essere umano a classificare tutto in una certa misura, ma questa classificazione è sempre stata un aspetto difficile e ancora di più nel cambiamento nel comportamento che vale la pena sapere cosa merita di essere cambiato e cosa non ha bisogno di cambiamenti o modifiche. In primo luogo, l' identificazione di ciò che è normale o anormale non è mai stata del tutto chiara e tutte le sue premesse hanno sempre dato origine a numerosi conflitti sia in ambito accademico che quotidiano, sebbene alcuni passi siano già stati fatti a tal proposito utilizzando modelli come il fatto più comune, dando alla società certe idee di ogni tipo che si sono infiltrate, ma al di là di certi passi fatti, la definizione di normale continua ad essere molto complessa e difficile da realizzare. Ciò ha comportato una separazione nei modelli e in ciò che è considerato normale o meno, se necessario.

Dobbiamo sapere che è sempre esistita una certa tendenza a classificare ciò che è normale o anormale, anche prima che la scienza facesse certi tentativi di classificare in un modo o nell'altro. Dall'antichità arrivano le idee magico-animistiche, le visioni demonologiche del peccato e le versioni religiose più moderne di ciò che è considerato normale o anormale in ogni caso (Hollingworth, 1930, p. 22), supportato solo da idee mitologiche, religioso o filosofico, che spesso entrano in conflitto diretto con le più moderne basi scientifiche e che non vede un disordine come l'influenza di un essere divino o magico, ma sotto cause più umane.

L'essere umano e il cervello

Il comportamento umano è estremamente complesso e comprende ampi fattori biologici come base su cui si basano le funzioni fisiologiche o funzionali e dove, infine, la mente ha origine nella struttura più complessa. Fino ad oggi, la parte più sconosciuta suscita l'uomo è il suo cervello, quella massa grigia che quando osservata non sembra mostrare grandi funzioni, non batte come il cuore, non ha chiare funzioni fisiologiche come il fegato, ma tuttavia e in combinazione con Il sistema nervoso che attraversa il corpo raccoglie e elabora le informazioni, raccogliendo altri sistemi come quello sensoriale e quindi generando ordini esecutivi per tutti gli altri sistemi del corpo.

Ricordiamo che sono alcuni neuroni nel corpo che regolano tutto ciò che facciamo, dal dormire, al mangiare, alla defecazione, al sesso, tra tutte quelle funzioni. A parte la cosa biologicamente complessa del cervello e del sistema neuronale del corpo ("Brain", 2009), il comportamento stesso è anche altamente variabile e complesso nella sua interezza, non si può parlare di comportamenti semplici perché tutti, anche i più piccoli, è regolato e influenzato da stimoli elevati, variabili diverse e una serie di contingenze che devono essere prese in considerazione per comprenderlo e successivamente modificarne il modo di mostrare. Le psicoterapie e le valutazioni dovrebbero essere molto più specifiche nei loro punti di studio e valutazione, che forniranno i dati necessari per scegliere l'intervento appropriato.

La valutazione non deve essere un modo di discriminazione o un modo di assegnare un certo intervallo in una scala di valori, ma in questo caso un modello che ci consente di ottenere la metodologia più appropriata per l'intervento in un particolare trattamento. Ciò si adatta meglio agli interessi del cliente in questione.

Sistema di cambiamento o modifica del comportamento

Un sistema di cambiamento o modifica del comportamento coinvolge fattori generali come varie strategie di azione primarie e che sono quelle che garantiscono l'uso corretto di modelli, contingenze, aiuti, restrizioni, stimoli (Cave, 1999, p. 48) e tutto il resto che può contribuire al cambiamento o al consolidamento in generale. Vengono presi in considerazione due aspetti molto importanti: lo studio del comportamento umano in primo luogo. Con ciò si riferisce alla valutazione comportamentale, allo studio del comportamento che necessita o meno di essere modificato e che getterebbe i dati per un possibile intervento. Dopo aver osservato il comportamento umano e definito ciò che deve essere cambiato, la seconda fase consiste nella palliazione dei principi e delle relazioni funzionali che contribuiscono al cambiamento o al consolidamento dei comportamenti.

Il primo passo viene eseguito osservando il comportamento direttamente sotto una linea quantitativa, osservando quando, perché, per quale, in quali circostanze, quali stimoli lo originano e come influenza e allo stesso tempo riceve influenza dall'ambiente dell'individuo. Di conseguenza, si ottengono una serie di quantificazioni o misure di comportamento, in nessun caso un posizionamento in questo o quel grado di comportamento. Le descrizioni osservate e ottenute sono della massima importanza per il successivo sviluppo di tecniche di cambiamento in quanto contribuiranno a rafforzare o diminuire l'influenza delle tecniche di intervento psicologico nel modo appropriato al caso.

Il colloquio e la valutazione

Il colloquio e la valutazione devono essere un passaggio intermedio che contribuisce alla prima fase, ovvero la fase di studio che produrrà i dati pertinenti dell'analisi. In altre parole, dobbiamo indagare per scoprire quale trattamento sarà efficace (Cave, 1999, p. 97). Una buona analisi comportamentale deve includere dati topografici (dove viene eseguito tale comportamento) e un'analisi funzionale (come è il comportamento) tenendo conto dei fattori biologici, psicologici e socioculturali che possono essere ottenuti. Dopo aver ottenuto i dati precisi, deve essere creata un'ipotesi che può essere scartata o meno quando i test iniziano a essere generati, gli obiettivi da seguire devono essere chiariti e deve essere elaborato un piano d'azione che deve essere efficace e continuo. Ciò dovrebbe includere le tecniche di trattamento e tutte le linee guida che devono essere chiarite.

Naturalmente, una volta che le tecniche sono in azione, devono essere eseguite valutazioni periodiche al fine di confermarne la validità e l'ineffabilità, nonché la valutazione finale una volta che gli interventi possono essere completati.

Il successo di un intervento dipende non solo dall'efficacia delle tecniche utilizzate, ma anche dalla valutazione e dal dovuto intervento di coloro che eseguono queste terapie e cambiamenti.

Trattamento nei bambini e negli alcolisti

Vi sono state applicazioni specifiche di modifica del comportamento in due casi specifici: il primo nell'apprendimento dei bambini e il secondo nel trattamento delle dipendenze, inteso come trattamento del comportamento umano, rafforzando comportamenti accettabili e sopprimendo quelli inaccettabili ("Comportamento Terapia ", 2009).

Trattamento nei bambini

Nel primo caso, un sistema di rinforzo positivo si concentrava sull'educazione informatica, in cui era necessario apportare modifiche al modo di insegnare, cioè una variazione nel modo in cui le lezioni di computer venivano spiegate agli studenti. i ragazzi si assegnano un ruolo più attivo, più del ruolo passivo delle classi precedenti in cui i ragazzi sembravano dare poca importanza e i progressi erano dei più limitati.

Oltre al cambiamento dell'ambiente educativo, che implica un cambiamento di visione in tutte le persone coinvolte, è necessario applicare determinati stimoli per rafforzare l'apprendimento e l'attenzione dei bambini. Questo viene fatto attraverso alcuni premi e congratulazioni a coloro che mostrano maggiori progressi nell'apprendimento del computer. L'apprendistato nei bambini può essere visto come una transizione da uno stato di posizionamento a un altro di leadership in un cambiamento comportamentale (Bijou & Ruíz, 1981, p. 4), che è stato ampiamente dimostrato nelle applicazioni delle classi di computer, che Piuttosto che essere un noioso campo di spiegazioni, è diventato un pannello di apprendimento attivo, dove hai imparato facendo ciò che ha motivato i bambini già in un certo modo, a cui il sistema di stimolo si era appena rafforzato.

I risultati sono stati pienamente osservabili, sorprendenti ed efficaci, i risultati sono stati noti dall'implementazione del sistema, i bambini hanno progredito in molti campi del loro apprendimento e hanno mostrato un interesse fiducioso in ogni nuova classe, mostrando una maggiore performance nei loro esami e un cambiamento di enfasi e comportamento progressivo che è estremamente utile sia per loro che per coloro che li insegnano.

Trattamento alcolico

Il seguente caso si è verificato in un gruppo di alcolisti anonimi, in cui è stato applicato un sistema di apprendimento positivo, in cui sono stati mostrati cambiamenti relativi a comportamenti potenziali, a seguito della pratica dell'esperienza ("Learning", 2009), in essi è stato anche applicato un sistema di stimoli, oltre alla consapevolezza e in casi più gravi sono state fornite spiegazioni multiple, rinforzi attraverso i risultati che il loro apprendimento è stato mediato, fino a una graduale estinzione del loro desiderio di prendere, che è stato reso effettivo offrendo bevande alcoliche alterate, che hanno causato alcuni disagi già provati nella pratica e che hanno creato alcune esperienze che alla fine hanno portato a un'estrema avversione per qualsiasi tipo di bevanda alcolica.

Queste applicazioni sono elementari e semplici da applicare e i risultati di una modifica del comportamento di questa categoria come quelli che abbiamo spiegato e che sono stati verificati nella loro applicazione possono avere risultati noti e positivi, e cioè che i comportamenti inappropriati o disorganizzati sono qualcosa di molto comune in vaste aree dell'attività umana (Hunker, 1998, p. 1), ma la sua soluzione può basarsi solo su un'analisi esaustiva della situazione, sulla comprensione di tale analisi e su alcune strategie di intervento che modificano Comportamento negativo verso un rafforzamento più positivo e più in linea con ciò che ci si aspetta dalle persone.

Educazione familiare

Nell'educazione familiare ci sono molte applicazioni che ruotano attorno alla modifica del comportamento, in particolare il rinforzo positivo, che si riferisce alla maggiore probabilità o direzione verso una risposta a seguito della presentazione di un rinforzo positivo (Kazdin, 2005, p 66), cioè l'applicazione che i genitori e gli insegnanti dovrebbero anche dare alla modifica del comportamento, con bambini e adolescenti in crescita, deve essere compreso in quale grandezza e in quale caso dovrebbero essere utilizzare le ricompense perché si deve comprendere che non tutte le ricompense devono significare un cambiamento in modo sicuro, tutt'altro e che se non è stata effettuata un'analisi sicura della situazione, potrebbe solo contribuire a peggiorare la situazione, in modo che un È auspicabile uno studio topografico, ovvero il luogo in cui viene eseguito il comportamento.

stile di vita

La medicina ha capito da tempo l'importanza della modifica del comportamento, ovvero che ogni persona si assume la responsabilità della propria salute nelle proprie mani piuttosto che solo nelle mani del medico (Krasnegor, Epstein, Johnson e Yaffe, 1993, p. 53), gli stili di vita hanno molto da dire sulla presenza o l'assenza di malattie . In effetti, la prevenzione è più economica per i governi rispetto alla cura delle malattie; La medicina preventiva possiede molti concetti di modifica del comportamento, ad esempio in termini di aggiunte si riferisce al cibo, all'igiene, tra gli altri fattori, che la comunità e la psicologia della salute studiano. Non ci sono pazienti, ma le persone con malattia, in questa frase tutto è riassunto, e cioè che anche dopo un'operazione chirurgica c'è il ruolo della modifica del comportamento. Inoltre, la visione audace delle malattie, a cui in molte comunità non viene data l'importanza che dovrebbero cercare di curare con i rimedi domestici che spesso peggiorano la situazione, ciò implica anche un cambiamento di coscienza e un atteggiamento critico nei confronti credenze.

Johnson ci parla di comportamenti sessuali rischiosi tra gli afro-americani (Johnson, 1993, p. 51), parla di questioni come partner sessuali multipli, ignoranza o semplicemente disinteresse per i metodi di prevenzione e, cosa più importante: ci parla dell'importanza della modificazione comportamentale come metodo di prevenzione, vale a dire che un cambiamento nel modo in cui la consapevolezza potrebbe portare grandi benefici nella prevenzione di malattie come l'AIDS. È un chiaro esempio che potrebbe essere applicato a qualsiasi cultura e che ci aiuta anche a comprendere l'ampia gamma di applicazioni in cui è possibile utilizzare la modifica del comportamento, per migliorare singoli individui o una società in generale in molti campi più ampio.

Analisi o valutazione del comportamento funzionale

Se si tratta di modificare il comportamento, deve essere etico ed efficace, allo stesso tempo responsabile dei metodi da applicare. Non raggiungeremo efficacia nei cambiamenti comportamentali, a meno che non sappiamo cosa vogliamo ottenere, cioè comprendiamo il comportamento in un contesto specifico. Este proceso es al que llamaremos análisis o evaluación del comportamiento funcional (Roberts, 2001). Para realizar la evaluación inicial se debe de tomar todos los factores alrededor del caso que estudiamos, es decir un estudio topográfico, un estudio del comportamiento sin nuestra intervención, así podremos responder qué es lo que queremos cambiar, cómo hemos de hacerlo, por qué hacerlo y para qué hacerlo, una técnica a utilizar podría ser la técnica del ACC, que se explica como antecedentes, comportamiento y consecuencias.

Analizar el pasado

Es decir debemos de estudiar qué era antes del comportamiento actual, qué motivaba los comportamientos anteriores, qué se hizo para cambiar antes de nuestro análisis, es decir debemos volver su pasado, a su historial clínico o no clínico, para comprenderlo; también debemos de evaluar la conducta actual, comprendiendo el por qué de dicha conducta, qué la genera, qué la alimenta, qué podría cambiarla, de la misma forma se tiene que entender las consecuencias, es decir, el después del comportamiento, qué consecuencias buenas o malas traerá, cómo se podría cambiar. De este análisis, puede resultar un patrón de trabajo para el terapeuta o quien realice la intervención, quien podría decidir disminuir, extinguir o aumentar ciertos comportamientos según convenga el caso, es decir, este análisis nos ayudará a decidir el mejor método como se ha de intervenir, no se puede cambiar una conducta solo porque sí, sin ninguna base, porque entonces no tendría buenos resultados y ninguna base.

La modificación de la conducta implica un proceso técnico que no se puede apartar de sus bases científicas ya la vez responder a un alto nivel de estándar tanto profesional como ético e humanista. Involucra desde el diagnostico y todas aquellas áreas que han de ser evaluadas y medidas en lo máximo de lo posible en el individuo con el fin de conocer una mayor amplitud del rango de aquello que precise ser cambiado y de lo que no sea así, serán las evaluaciones progresivas las que nos permitirán recopilar una serie de datos que se podrán utilizar después para hacer una selección de las técnicas de intervención psicológica a las que habrá de dárseles uso en el cambio del individuo.

Cuando nos referimos a cambio, hablamos de un paso de un sistema conductual a otro que ya se ha descrito previamente y que sea más acorde con las necesidades del individuo, es decir, que no sea contraproducente ni para él mismo ni para su entorno.

Realizar la intervención psicológica

Después de que el análisis nos revela el punto en el que se ha de trabajar, se ha de realizar la intervención psicológica, evaluando en todo momento los avances o posibles retrocesos. Existe una amplia variedad de técnicas, que van desde psicoanalíticas, de aprendizaje o aversión. Quizás las más comunes hasta un amplio rango de técnicas en las que puede trabajarse, técnicas basadas en la evidencia por supuesto. En realidad siempre se debe de tener a mano sistemas alternativos por si el sistema usado resulta inviable o se vuelve difícil de aplicar, en todo caso el uso de castigos ha sido muy criticado y se ha dejado tan solo como un método extremo que solo se puede utilizar cuando todo el conglomerado de técnicas de la psicología ha fallado, como un recurso de emergencia, que es preferible no llegar a utilizar.

Arte como método de modificación de la conducta

Judi Groves (Groves, 2006), nos explica en su artículo las explicaciones del uso del arte como herramienta del modificación del comportamiento y el uso que ella misma le dio en la escuela donde enseñaba con muy buenos resultados. Esto deja entrever el amplio rango de herramientas pedagógicas y psicológicas que podríamos usar, todo en beneficio del ser humano.

La modificación de la conducta nos ofrece una larga serie de posibilidades de mejoras, de lo que la psicología ha investigado tratando de mejorar el mundo, la modificación del comportamiento es el resultado de esos intereses por cambiar el mundo, y se trata de una paliación practica, cotidiana, que se puede usar en el día a día y no solo en centros de tratamiento psiquiátricos o psicológicos.

Debemos de ser consecuentes y profesionales con la evaluación y el análisis de los datos que genere ese análisis, siendo específicos en cada aspecto pero cubriendo la mayor parte de aspectos que tengan cierta trascendencia en el individuo en cuestión. Recordemos los dos casos en los que se ha aplicado algún tipo de modificación del comportamiento: el primero con niño y el segundo con adultos en rehabilitación.

Fue preciso saber qué era lo que debía ser cambiado, cómo se cambiaría y después aplicar técnicas de cambio de conducta que se habían considerado como las más apropiadas en el análisis de conducta previo. Así se practicó un reforzamiento positivo y un sistema de aversión hacia aquello que contenía alcohol en las personas con adicciones.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Si deseas leer más artículos parecidos a ¿Las personas pueden cambiar?, te recomendamos que entres en nuestra categoría de Personalidad.

Raccomandato

Come essere più forti emotivamente innamorati
2019
Non accontentarti di un mezzo amore
2019
Dipendenza da cellulare
2019