L'anemia può ritardare il periodo?

Sebbene nelle donne con ciclo mestruale regolare sia considerata normale che la regola impieghi fino a 10 giorni dopo la data prevista, è comune che molti di loro si innervosiscano e si preoccupino se passa più tempo, dal momento che di solito lo mettono in relazione con qualche situazione Sarebbe nel corpo, come l'anemia.

A livello globale, un quarto della popolazione è affetto da anemia e le donne in età fertile sono il secondo gruppo con la più alta incidenza. Il fatto che sia un problema nel sangue e che possa favorire la presenza di alcune anomalie, fa sì che le donne a cui è stata diagnosticata questa condizione o sospettino di averlo meravigliato, l' anemia può ritardare il periodo ? E in questo articolo di ONsalus ti forniamo queste informazioni.

Principali sintomi di anemia

In generale, quando l'anemia è lieve, i sintomi possono passare inosservati e aumentare di intensità in base alla bassa concentrazione di emoglobina o globuli rossi . Inoltre, possono verificarsi altri sintomi del disturbo che sta causando questa alterazione nel sangue. Se noti uno dei seguenti sintomi, è importante che tu vada da un professionista per seguire un trattamento e prevenire il peggioramento della situazione:

  • Stanchezza, anche in un leggero sforzo fisico o senza motivo apparente.
  • Debolezza.
  • Stordimento.
  • Pelle pallida o giallastra e mucose.
  • Mal di testa.
  • Dolore al petto
  • Tachicardia, cioè il cuore batte più forte.
  • Problemi respiratori o respiro rapido.

Anemia e ritardo nelle mestruazioni

Si pensa comunemente che l'anemia sia una malattia, ma in realtà è un sintomo causato da qualche alterazione nel corpo. Questa condizione nel sangue è caratterizzata dalla riduzione anormale della quantità di globuli rossi o emoglobina che queste cellule contengono, la cui funzione principale è quella di fornire ossigeno a diversi tessuti. L'emoglobina è composta da ferro, in cui l'ossigeno aderisce, quindi bassi valori ematici di questa emoproteina provocano una scarsa ossigenazione del corpo.

È noto che avere un periodo abbondante può essere una delle cause dell'anemia, ma è anche possibile che in caso di anemia grave o prolungata, il sanguinamento mestruale sia ridotto o il periodo sia ritardato, anche causando l'assenza di mestruazioni o amenorrea. Ciò si verifica quando la quantità di eritrociti ed emoglobina non è sufficiente per trasportare l'ossigeno necessario, come meccanismo che attiva il corpo stesso per evitare ulteriori perdite di questi componenti del sangue fino a quando non vengono ripristinati a una concentrazione adeguata.

In generale, l' anemia può causare il ritardo della regola, cosa che di solito accade quando detta alterazione del sangue è in uno stato più avanzato, sia perché non ha ricevuto un trattamento tempestivo o perché il disturbo che lo sta causando è aggressivo . Molto raramente, le mestruazioni richiedono tempo per diminuire se l'anemia è lieve, quindi sarebbe importante controllare se non ci sono più sintomi o altre condizioni che potrebbero causare il disturbo.

Altre cause che ritardano la regola

Oltre all'anemia, ci sono altri fattori più frequenti che possono alterare l'aspetto del periodo, è importante consultare un medico se si supera il tempo normale senza le mestruazioni o se c'è un'altra sintomatologia come il dolore. Tra le cause più comuni che ci vuole tempo per abbassare la regola ci sono:

  • Stati emotivi o psicologici, specialmente sotto stress, ansia, nervi o depressione, poiché possono sbilanciare la secrezione ormonale.
  • Esercizio eccessivo
  • Una dieta povera, soprattutto a basso contenuto di ferro, o la perdita di peso molto rapidamente potrebbero far apparire le mestruazioni dopo la data prevista a causa di disallineamenti nel corpo.
  • Lo stesso può accadere per il consumo di determinati farmaci, ad esempio le pillole contraccettive, anche se possono verificarsi alcuni ritardi mestruali dopo aver smesso di ingerire tali prodotti.
  • Allo stesso modo, se il sesso non protetto è stato mantenuto dopo l'ultima mestruazione, è possibile che il ritardo nel periodo sia dovuto a una gravidanza, anche usando un metodo contraccettivo poiché non sono efficaci al 100% e per escluderlo è necessario eseguire il test corrispondente .

D'altra parte, l' età della donna è un fattore da considerare, poiché se sono trascorsi meno di 3 anni da quando il ritardo ha iniziato a mestruarsi, potrebbe essere perché non è stato ancora completamente adattato. Se, d'altra parte, hai più di 39 anni, potrebbe essere un'indicazione che sei vicino alla menopausa più avanti nel periodo. In entrambe le situazioni il ritardo mestruale è considerato normale, ma è consigliabile rivolgersi al professionista per escludere qualsiasi altra alterazione.

Alcune malattie possono anche essere il motivo del ritardo delle mestruazioni, in particolare quelle legate al sistema riproduttivo femminile come le cisti ovariche o quelle che possono alterare la produzione di ormoni come i problemi alla tiroide. In questi casi di solito ci sono altri sintomi di accompagnamento che è importante conoscere per informare il medico.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili all'anemia puoi ritardare la regola?, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di sistema riproduttivo femminile.

Raccomandato

Aiuto in caso di bullismo o bullismo
2019
Come sapere se il mio ragazzo mi tradisce con un'altra donna
2019
Rimedi per l'impotenza maschile
2019