Febbre tifoide: contagio, sintomi e trattamento

La febbre tifoide, chiamata anche febbre enterica, è causata dai batteri enterici della Salmonella del sierotipo del tifo e sebbene esistano altri tipi di ceppi, questo è il più comune e quello che causa il maggior numero di complicanze. In tutto il mondo, circa 21 milioni di persone affette da febbre tifoide vengono registrate ogni anno e, sebbene si ottengano buoni risultati se trattati in tempo, circa 200.000 a 600.000 casi sono fatali.

A causa dei meccanismi che questo batterio utilizza per entrare nel corpo umano, la febbre tifoide è più comune nei luoghi in via di sviluppo, dove le condizioni ambientali, i servizi igienico-sanitari e le infrastrutture igieniche non sono solitamente efficienti e di qualità. I bambini di età superiore ai 5 anni e i giovani adulti sono i più frequenti nel contrarre questa patologia.

La febbre enterica si distingue per l'alta temperatura corporea che presenta nel paziente ed è importante rivolgersi al medico per diagnosticare correttamente e concedere il trattamento corrispondente. Pertanto, in questo articolo di ONsalus vogliamo informarti di tutto sulla febbre tifoide: contagio, sintomi e trattamento .

Modi per diffondere la febbre tifoide

L'essere umano è l'unico organismo naturale in grado di ospitare i batteri S. typhi al suo interno e viene utilizzato per continuare a disperderlo nell'ambiente, quindi questo microrganismo può rimanere inattivo a lungo nei corpi idrici e in alimenti come Frutti di mare o uova congelati.

D'altra parte, affinché una persona sviluppi la febbre enterica, sarebbe necessario ingerire da 1000 a 1 milione di tifoni Salmonella enterica per infettare il corpo, anche il livello di virulenza dei batteri e lo stato di salute della persona sono importanti .

Il successo dell'infezione della febbre tifoide è dovuto ai meccanismi attraverso i quali i batteri possono entrare nel corpo, principalmente attraverso:

  • Consumo di acqua contaminata: l'acqua viene contaminata quando viene a contatto con le feci o, in misura minore, con l'urina di una persona infetta. Se quest'acqua non ha un processo di purificazione adeguato prima di consumarla o la sua conservazione e manipolazione non erano corrette, è probabile che le persone che la usano abbiano la febbre tifoide.
  • Assunzione di cibo contaminato : una cattiva disinfezione o cottura di alimenti contaminati da S. typhi favorisce la diffusione della febbre tifoide. I batteri possono sopravvivere efficacemente nei prodotti esposti alle acque reflue o trattati da una persona colpita, come latte, formaggio, uova, carne, crostacei e verdure.
  • Mancanza di igiene personale : di solito mangiando o preparando cibo senza lavarsi adeguatamente le mani dopo essere stati a contatto con feci o urine contaminate da S. typhi. Va notato che è possibile che una persona che ha recentemente sofferto di febbre tifoide continui a scartare questi batteri per un po ', quindi rimane una fonte di infezione.

Principali sintomi quando si sviluppa la febbre tifoide

Una volta che i batteri sono entrati e hanno infettato il corpo, potrebbero essere necessari dai 6 ai 14 giorni per iniziare a presentare i sintomi, che a loro volta dipenderanno dal grado di infezione, dall'età e dalla salute del paziente o dall'applicazione di un vaccino contro la febbre. Tifoide in precedenza.

In generale, i segni della febbre tifoide di solito compaiono gradualmente, ma non è raro che i bambini siano improvvisi. I sintomi della febbre tifoide che possono essere osservati sono:

  • Febbre, raggiungendo una temperatura corporea da 40 ° a 40, 5 °.
  • Mal di testa.
  • Dolore muscolare, spesso nell'addome.
  • Macchie rosa, di solito sul petto e sull'addome. All'inizio di solito hanno una colorazione biancastra.
  • Tosse e costipazione nasale, principalmente nei bambini.
  • Perdita di appetito
  • Ci può essere diarrea all'inizio della malattia e costipazione nelle fasi successive.
  • Nausea e vomito
  • Pelle secca
  • Brividi.
  • sangue dal naso.
  • Letargia.
  • Diminuzione della frequenza cardiaca, non più di 60 battiti al minuto.
  • Arrossamento degli occhi
  • Allucinazioni.
  • Aumento delle dimensioni della milza o del fegato.
  • Linfonodi ingrossati

Trattamenti per combattere la febbre tifoide

Esistono vaccini che possono essere usati preventivamente contro la febbre tifoide, di solito sono raccomandati alle persone che viaggiano in luoghi in cui questa patologia è endemica.

D'altra parte, se hai la febbre alta o qualche altro sintomo di febbre enterica, devi visitare il medico, soprattutto se ti trovi in ​​un luogo in cui ci sono casi frequenti di questa malattia. L'avvio tempestivo di un trattamento riduce le complicanze, come sanguinamento o perforazione intestinale, e risultati fatali.

Il trattamento per la febbre tifoide consiste nell'uso di antibiotici, comunemente ampicillina e cloramfenicolo, come indicato dal medico, poiché potrebbero esserci resistenza dei batteri a determinati farmaci e devono essere cambiati. A sua volta, la perdita di liquidi deve essere contrastata e la disidratazione causata da febbre e diarrea deve essere evitata, che a seconda delle condizioni del paziente può essere somministrata per via orale o endovenosa. Una dieta adeguata è anche importante, se la persona non può mangiare sarà necessario fornire i nutrienti per via endovenosa. Quando la febbre tifoide ha raggiunto complicazioni, si risolverà in base alle considerazioni del medico. In caso di sanguinamento intestinale, le trasfusioni di sangue sono generalmente necessarie.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Febbre tifoide: contagio, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Sistema immunitario.

Raccomandato

Sento di avere acqua nell'orecchio: cause
2019
Macchie rosse sulla lingua: cause
2019
Come prendere il lievito di birra per ingrassare
2019