Cosa fare prima di un attacco d'ansia

L'ansia è la malattia del 21 ° secolo, una serie di disturbi emotivi e psicologici che si manifestano anche a livello fisico e che sempre più persone soffrono. Tuttavia, soffrire di ansia non è lo stesso di avere un attacco d'ansia. Sebbene le crisi d'ansia o gli attacchi di panico siano una conseguenza di alti livelli di ansia, sono brevi episodi nel tempo in cui i sintomi si intensificano notevolmente.

Chiunque abbia subito uno di questi attacchi sa quanto sia grave, quindi di solito hanno ancora paura della sofferenza e vogliono essere il più preparati possibile nel caso in cui accada di nuovo. Ecco perché nel seguente articolo di ONsalus vogliamo spiegare cosa fare di fronte a un attacco d'ansia, come agire e cosa non fare per superare questo episodio nel miglior modo possibile.

Perché danno attacchi di ansia

Gli attacchi di ansia possono variare a seconda della persona, sia nei sintomi che nell'intensità e nei motivi che la causano. Ci sono occasioni in cui sono causati da una situazione particolare, altri dalla paura e alcuni dall'anticipazione di una paura. Tuttavia, nonostante il fatto che non vi siano cause indiscutibili e definitive che causino crisi d'ansia, ci sono alcuni fattori che possono essere trovati nella loro origine :

  • Eredità genetica e storia familiare.
  • Eventi importanti come un nuovo lavoro, l'arrivo di un bambino o un matrimonio.
  • Stress molto elevato a causa della perdita di un lavoro, di un decesso o di un divorzio.
  • Ci sono alcune malattie che possono causare ansia come alcuni problemi cardiaci, ipertiroidismo o ipoglicemia.
  • L'assunzione di stimolanti come caffè o cocaina.
  • Smetti di usare determinati farmaci.

Crisi d'ansia: sintomi

Sebbene possano variare da persona a persona, i sintomi di un attacco di panico sono in genere molto simili in tutti i casi. Appare improvvisamente e violentemente, producendo un enorme e intenso disagio per la persona. Entro pochi minuti la persona inizia a manifestare i seguenti sintomi :

  • palpitazioni
  • tachicardia
  • La sensazione che manca l'aria
  • Pressione toracica
  • Sudore eccessivo
  • malattia
  • Mal di pancia
  • mal di mare

Altri sintomi che possono manifestarsi e che sono più difficili da spiegare sono:

  • stordimento
  • Paura di svenire
  • Intorpidimento e formicolio alle estremità
  • Sensazione di irrealtà
  • Paura di impazzire
  • Non controllare i propri pensieri

In breve, un attacco d'ansia è una paura molto intensa, accompagnata da manifestazioni fisiche come la difficoltà a respirare insieme a pensieri catastrofici e la sensazione che sta per accadere qualcosa di brutto.

Quanto dura un attacco d'ansia?

Di solito, gli attacchi d'ansia durano solitamente tra 15 e 30 minuti . Tuttavia, è nei primi 5 minuti che i livelli di ansia sono più alti. Dopo questo periodo, i sintomi scompaiono lentamente fino a mezz'ora.

Tuttavia, ci sono persone che affermano che i loro attacchi di ansia possono essere più lunghi e possono durare tutto il giorno. A questo punto è necessario distinguere cosa sia un attacco di panico e avere alti livelli di ansia. Gli alti livelli di ansia possono durare anche giorni, ma gli attacchi di panico di solito non si allungano molto oltre i 30 minuti, anche se dopo questo periodo i livelli di ansia rimangono elevati.

Di solito, le conseguenze di un attacco d' ansia possono anche essere notate fisicamente. La persona che la soffre di solito finisce esaurita, si sente molto stanca e con convulsioni muscolari in tutto il corpo.

Ho l'ansia, cosa devo fare?

Può sembrare strano, ma la cosa migliore che puoi fare quando hai una crisi d'ansia è semplicemente non fare nulla e aspettare che accada a te . Sebbene sia molto complicato riuscire a fermare un attacco d'ansia, se non agiamo correttamente possiamo allungarlo o peggiorarlo.

È necessario avere un sacco di controllo mentale e capacità di rilassarsi per invertire un attacco d'ansia. Ciò che accade di solito nella maggior parte dei casi è che quando non ci sentiamo in grado di calmarci, diventeremo ancora più angosciati e i livelli di ansia aumenteranno.

Fondamentalmente dobbiamo essere chiari su una serie di concetti e pensieri che ci faranno superare la crisi più facilmente, evitando di entrare in pensieri ripetitivi che peggiorano il nostro stato:

  • Essere consapevoli del fatto che stiamo soffrendo un attacco di ansia.
  • Sii consapevole che non hai problemi fisici, non affogherai, non avrai un infarto o morirai di ansia.
  • I primi 4 minuti sono i peggiori, dopo questo tempo si calmerà.
  • La crisi non durerà più di 30 minuti.
  • Non scappare da dove siamo, basta trovare un posto tranquillo per superare la crisi e se stiamo guidando fermiamo la macchina.

Come agire in un attacco d'ansia

Tenendo conto della natura di questa situazione, è quasi altrettanto importante sapere cosa bisogna fare per essere chiari su ciò che non dovremmo fare, se può aggravare il problema o perché è controproducente. Qui spieghiamo cosa non dovresti fare :

Non scappare

Scappare è qualcosa che non dovrebbe mai essere fatto e tuttavia è la prima reazione naturale a una crisi d'ansia. L'evitamento e la fuga sono due dei pilastri su cui si basa l' ansia, più evitiamo o proviamo a sfuggire a ciò che provoca il più grande sarà fatto e più complicato sarà per superarlo. Quando notiamo che stiamo per avere un attacco di panico, la solita reazione è quella di tornare a casa o in un luogo che consideriamo sicuro. Come al solito, dopo i 30 minuti che di solito durano, l'ansia rimetterà, facendoci arrivare alla falsa convinzione che il luogo in cui eravamo era ciò che ci ha causato e il fatto di essere in un luogo sicuro ci ha liberato dall'ansia . Nel tempo ciò non farà che aumentare l'ansia e limitare i luoghi in cui possiamo sentirci a nostro agio.

Amici che sopraffanno

L'ultima cosa di cui abbiamo bisogno quando soffriamo di un attacco d'ansia è avere molte persone in bilico, anche con le migliori intenzioni. È sempre bello avere un amico o un parente accanto a te nel caso in cui tu abbia bisogno di qualcosa, ma più di una persona sarà già una folla .

Strani rituali

L'ansia è spesso abbastanza legata al disturbo compulsivo ossessivo-ossessivo-compulsivo. Abbiamo già commentato più volte che la crisi d'ansia scompare da sola, quindi non ha senso eseguire alcun rituale come contare, ripetere catene di numeri, pregare o svolgere un'attività specifica. Al contrario, se lo facciamo, possiamo aumentare i livelli di ansia e finire schiavizzati da una routine assurda che non ha alcuna relazione o beneficio con la nostra situazione.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Cosa fare di fronte a un attacco d'ansia, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Disturbi Mentali.

Raccomandato

Centro Núria Jorba - Sessuologia e coppia
2019
La tecnica del blocco psicologico e dei blocchi casuali
2019
Perché ho un pene curvo?
2019