Cervice gonfia: cause, sintomi e trattamento

L'infiammazione della cervice è una condizione nota dal punto di vista medico come cervicite ed è generalmente causata da infezioni vaginali, malattie a trasmissione sessuale, contatto con prodotti irritanti o lesioni e lesioni nella zona. È una condizione che viene spesso diagnosticata quando la donna è sottoposta a un normale esame ginecologico e può causare sintomi come perdite vaginali anormali, sanguinamento vaginale intermestruale, dolore nella parte bassa della pancia e dispareunia (dolore durante i rapporti sessuali). Il trattamento deve essere stabilito in base alla condizione o condizione causale, ma è importante avviarlo il più rapidamente possibile per evitare che l'infiammazione diventi cronica e altre complicazioni più gravi. Nel seguente articolo di ONsalus, mostreremo in dettaglio quali sono le cause, i sintomi e il trattamento della cervice infiammata.

Collo uterino gonfio: cause

La cervice si trova tra la vagina e il retto ed è l'estremità più stretta dell'utero. Se la cervice si infiamma, può causare un sanguinamento vaginale anormale e si soffre di quella che è nota come cervicite. Successivamente, descriveremo in dettaglio quali potrebbero essere le possibili cause della cervice infiammata:

  • Infezioni vaginali come vaginosi batterica o candidosi.
  • Malattie a trasmissione sessuale (MST): alcune MST possono portare a infiammazione della cervice, come gonorrea, clamidia, micoplasma genitalium, tricomoniasi, herpes genitale o papillomavirus umano.
  • Reazioni allergiche a prodotti irritanti, come preservativi, irrigazioni o spermicidi.
  • Lesioni causate durante il parto.
  • Posizionamento IUD o altri elementi all'interno della vagina che possono causare lesioni come diaframmi, pessari, cappucci cervicali, ecc.
  • Miomi o polipi uterini.

Ci sono una serie di fattori che possono aumentare la probabilità che una donna abbia la cervicite in qualche momento della sua vita, e tra questi ci sono i seguenti:

  • Mantenere pratiche sessuali ad alto rischio.
  • Non usare il preservativo durante il rapporto sessuale.
  • Hanno una storia di malattie a trasmissione sessuale.
  • Douching o utilizzo di prodotti chimici aggressivi e irritanti nella zona vaginale.
  • Essere in premenopausa o menopausa, poiché quando i livelli di estrogeni sono ridotti nel corpo femminile, c'è un aumentato rischio di sviluppare infiammazione della cervice.

Utero gonfio: sintomi

In molte occasioni, quando la cervice è infiammata, la donna colpita potrebbe non avere alcun sintomo evidente. Pertanto, il più delle volte è una condizione che viene diagnosticata quando viene eseguito un esame ginecologico di routine. Tuttavia, quando la cervicite è sintomatica, possono verificarsi i seguenti segni e sintomi:

  • Scarico vaginale anomalo e abbondante che può avere un colore bianco, giallo o grigio e emettere un cattivo odore.
  • Sanguinamento vaginale anormale tra i periodi mestruali o dopo i rapporti sessuali.
  • Dolore e disagio durante i rapporti sessuali.
  • Minzione dolorosa
  • Minzione frequente o difficile
  • Prurito e prurito nella vagina.
  • Dolore o pressione nella parte inferiore del ventre.
  • Sensazione di gonfiore nella parte inferiore dell'addome.

Citologia per rilevare l'infiammazione della cervice

Uno dei primi test medici eseguiti per rilevare se la cervice è infiammata è la citologia. Questo test ginecologico consente di analizzare le cellule della cervice e diagnosticare possibili anomalie nelle cellule o nelle pareti di questa estremità dell'utero. Questo è un esame che tutte le donne dovrebbero fare regolarmente dopo aver fatto sesso e dopo i 21 anni, anche se non sono donne sessualmente attive.

Per confermare la diagnosi di infiammazione cervicale, la citologia può essere accompagnata da altri test medici come:

  • Colposcopia, attraverso la quale la cervice viene ispezionata con uno strumento ottico.
  • Analisi di un campione di secrezione vaginale.
  • Analisi delle urine.
  • Esame del sangue
  • Test per rilevare eventuali malattie a trasmissione sessuale come la gonorrea o la clamidia.
  • Biopsia della cervice.

Cervice gonfia: trattamento

Il trattamento della cervice infiammata dipenderà in ogni caso dalla causa dell'infiammazione. Ecco perché il trattamento può comprendere quanto segue:

  • Assunzione di farmaci antibiotici in caso di infezioni vaginali causate da batteri.
  • Assunzione di farmaci antivirali in caso di infezioni vaginali causate da virus.
  • Assunzione di farmaci antifungini in caso di infezioni causate da una crescita eccessiva di funghi.
  • Quando l'infiammazione della cervice è causata da oggetti o prodotti irritanti, il loro uso deve essere immediatamente interrotto e possono essere prescritti alcuni farmaci antinfiammatori.
  • La terapia ormonale può essere utilizzata nelle donne che hanno raggiunto la menopausa e che soffrono delle conseguenze della riduzione dei livelli di estrogeni nel loro corpo.

In caso di infezioni vaginali o sessualmente trasmissibili in cui esiste un rischio di contagio, è importante che anche la coppia della donna affetta venga sottoposta a esami medici tempestivi e inizi il trattamento se necessario.

Quando il trattamento farmacologico non è sufficiente per curare l'infiammazione cervicale o è prolungato, altri trattamenti medici come:

  • Trattamento laser per distruggere il tessuto danneggiato dell'utero applicando un raggio di luce intensa.
  • Criochirurgia o congelamento del tessuto danneggiato dell'utero.
  • Elettrocauterizzazione: il tessuto danneggiato dell'utero viene rimosso attraverso l'elettricità.

È molto importante ricevere un trattamento per la cervice infiammata per evitare possibili complicazioni come la sofferenza da dolore durante relazioni intime prolungate e la malattia infiammatoria pelvica, che è l'infiammazione e l'infezione dei principali organi riproduttivi femminili, come l'utero, le ovaie e le tube di Falloppio.

Misure per prevenire l'infiammazione della cervice

Il rischio di sviluppare cervicite può essere ridotto implementando misure come quelle mostrate nelle seguenti righe:

  • Evitare l'uso di prodotti intimi irritanti. Non sono consigliate docce vaginali, tamponi profumati o deodoranti vaginali.
  • Mantenere una buona igiene sessuale e usare i preservativi in ​​tutte le relazioni intime.
  • Assicurarsi che qualsiasi oggetto che è stato inserito nella vagina sia ben posizionato e non causi lesioni.
  • Assicurati che il partner sessuale non soffra di alcun tipo di malattia a trasmissione sessuale.
  • Non svolgere pratiche sessuali ad alto rischio.

Cervice gonfia in gravidanza

L'infiammazione della cervice può verificarsi in gravidanza, ma se trattata precocemente e correttamente, non deve interferire con il normale sviluppo del feto. Tuttavia, dovresti sempre rilevare qual è la causa originale rapidamente, poiché se c'è una malattia a trasmissione sessuale, può causare complicazioni significative alla salute della donna e del bambino.

Oltre a quanto sopra, è importante insistere sull'importanza di ricevere un trattamento precoce in caso di infiammazione della cervice, poiché se l'infiammazione si prolunga nel tempo e soffre di cervicite cronica, possono verificarsi problemi di fertilità .

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Cervice gonfia: cause, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria del sistema riproduttivo femminile.

Raccomandato

Psicologia dell'educazione e processi di apprendimento
2019
Come dimagrire se ho insulino-resistenza
2019
Macchie scure sulle unghie: cause
2019