Calcoli renali: sintomi, cause e trattamento

I calcoli renali, noti anche come calcoli renali, sono una condizione molto comune che colpisce uomini e donne. Hanno una maggiore incidenza nelle persone che ingeriscono poco liquido ogni giorno, tuttavia altri fattori come la dieta e le malattie che soffrono possono aumentare il rischio di soffrirne.

Sebbene possano essere molto dolorosi per coloro che ne soffrono, di solito sono facilmente rimossi dal corpo principalmente senza la necessità di un intervento chirurgico, quindi è una condizione con una buona prognosi. Vuoi tutte le informazioni sui calcoli renali? Continua a leggere perché in ONsalus spieghiamo i sintomi, le cause e il trattamento dei calcoli renali .

Tipi di calcoli renali

I calcoli renali sono una massa solida che si forma in questo organo a causa dell'aumento di diverse sostanze nelle nostre urine. Uno o più calcoli possono essere formati ed essere di varie dimensioni.

Quando sono alloggiati nel rene senza muoversi, di solito non causano disagio, ma se si muovono nel tratto urinario possono causare grande dolore, causare un blocco nel tratto urinario e generare varie complicazioni. Alcune pietre possono essere rimosse da sole, altre devono essere sciolte per un successivo smaltimento, mentre quelle più grandi dovranno essere rimosse attraverso un intervento chirurgico.

Per conoscere le cause dei calcoli renali che causano questa condizione, è importante capire quali sono i tipi e le sostanze più comuni coinvolti nella sua formazione.

  • Pietre del calcio : si formano quando l'eccesso di calcio che mangiamo nella nostra dieta non può essere adeguatamente eliminato dai reni, accumulandosi in questo organo e unendosi ad altri rifiuti per formare pietre nella zona. Questi tipi di calcoli possono essere formati dall'ossalato di calcio, il tipo più comune di tutti, o dal fosfato di calcio. Sono più comuni negli uomini tra i 20 ei 30 anni.
  • Calcoli dell'acido urico : comuni nelle persone con un alto livello di acido urico nel sangue, che possono anche soffrire di condizioni come la gotta. Di solito sono più frequenti negli uomini che nelle donne.
  • Pietre della struvite : più comuni nelle donne che negli uomini, si verificano in coloro che hanno recentemente avuto un'infezione del tratto urinario. Possono causare ostacoli e disagi significativi.
  • Pietre di cistina : questi tipi di pietre sono prodotte da un disturbo genetico noto come cistinuria, per cui la cistina fuoriesce nelle urine causando questa condizione. Viene trasmesso dai genitori ai figli.

Perché ho i calcoli renali?

Una volta che abbiamo eliminato le sostanze che contribuiscono alla formazione di calcoli renali, è più facile determinare i fattori di rischio per questa condizione.

I calcoli renali sono più comuni in:

  • Le persone con un basso apporto di liquidi, che producono meno di 1 litro di urina al giorno hanno un rischio maggiore di soffrire di calcoli in qualche momento della loro vita.
  • Coloro che seguono una dieta ricca di cibi a base di calcio o ossalato come latticini, crostacei, spinaci, peperoni, pesce azzurro o cioccolato.
  • Pazienti con una dieta ricca di alimenti che aumentano l'acido urico come carne rossa, salsicce, crostacei o birra.
  • Donne con frequenti infezioni del tratto urinario.
  • Coloro che hanno casi di calcoli renali nella loro famiglia.
  • Anche l'assunzione frequente di determinati farmaci può causare queste formazioni.

Sintomi di calcoli renali

Mentre i calcoli nei reni si trovano in questo organo, è molto probabile che non si verifichino sintomi, tuttavia quando si muovono o iniziano a scendere attraverso il tratto urinario, si manifesteranno i segni di questa condizione.

I sintomi dei calcoli renali iniziano improvvisamente e sono caratterizzati da:

  • Dolore improvviso e grave a livello della parte bassa della schiena o dell'addome. Il disagio può anche irradiarsi all'inguine e ai testicoli nel caso degli uomini.
  • Colore nuvoloso nelle urine.
  • Presenza di sangue nelle urine, anche se non si verifica sempre.
  • Febbre.
  • In alcuni casi c'è nausea, vomito e brividi.

Trattamento di questa condizione

Il dolore intenso e improvviso prodotto da questa condizione è una delle cause più comuni di emergenza medica . Una volta valutato il paziente, possono essere eseguiti vari test per diagnosticare questa condizione, come un esame del sangue per misurare i livelli di calcio o acido urico, test delle urine, test ai reni, tra gli altri.

Una volta determinati il tipo di calcolo e le sue dimensioni, il medico può raccomandare uno dei seguenti trattamenti:

  • Aumento di liquidi e farmaci

Quando le pietre sono piccole, viene incoraggiata la loro espulsione naturale, per questo lo specialista può raccomandare l'aumento dell'assunzione di liquidi e prescrivere alcuni farmaci per facilitare il passaggio del calcolo attraverso il tratto urinario o per stimolare la sua dissoluzione, inoltre di diuretici per aumentare la quantità di urina e contribuire al processo.

In caso di infezione, in caso di dolore e disagio possono essere prescritti antibiotici e analgesici. I pazienti con molto dolore possono essere ricoverati in ospedale per monitorare il processo di eliminazione.

  • Chirurgia per rimuovere le pietre

Questo è il trattamento più comune per i calcoli renali di grandi dimensioni che non possono essere espulsi dall'uretra, per quelli che bloccano l'espulsione dell'urina e anche per i pazienti che soffrono di forte dolore. Il tipo di intervento sarà determinato dal medico in base al caso, tuttavia di solito è un intervento non invasivo che fornisce risultati eccellenti.

Suggerimenti per prevenire i calcoli renali

Se il paziente non modifica le abitudini che hanno portato alla formazione di calcoli renali, è molto probabile che ricompaiano i calcoli, per questo motivo si consiglia di prendere in considerazione alcuni suggerimenti per prevenire i calcoli renali e garantire la nostra salute e welfare.

Da ONsalus consigliamo:

  • Bere almeno 2 litri di acqua al giorno preferibilmente a basso contenuto di minerali. Aumentare l'assunzione di liquidi è essenziale per una corretta salute dei reni. Se i calcoli derivano da un'infezione urinaria, si consiglia di consumare un po 'più di liquido e non sopportare mai l'impulso di urinare per lungo tempo.
  • Se le pietre sono calcio, è essenziale moderare il consumo di alimenti ricchi di calcio e ossalati, oltre a ridurre il sale che produce un aumento della ritenzione idrica. Mangiare una dieta equilibrata è essenziale per la nostra salute generale.
  • Per i calcoli dell'acido urico, l'assunzione di alimenti che lo aumentano dovrebbe essere ridotta e dovrebbero essere scelte alternative più sane. Nel nostro articolo alimenti per ridurre l'acido urico ti offriamo alcune buone opzioni. È anche importante seguire le raccomandazioni mediche per ridurne i livelli.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere più articoli simili ai calcoli renali: sintomi, cause e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di reni e sistema urinario.

Raccomandato

IUD: efficacia, vantaggi e svantaggi
2019
Jan Psicoterapia
2019
Come evitare il bruxismo notturno
2019