Ansiolitici naturali per calmare l'ansia

L'ansia è una reazione molto frequente, in grado di influenzare negativamente la nostra vita quotidiana e questo non richiede sempre un trattamento psicofarmacologico per combatterla. Quando l'ansia appare occasionalmente e moderatamente, ci sono molte risorse utilizzate per ridurla, come esercizi di respirazione e rilassamento, meditazione e ansiolitici naturali come le infusioni per l'ansia.

L'uso di trattamenti naturali per disturbi fisici e psicologici è stato mantenuto per generazioni grazie alla sua efficacia e uno dei suoi gruppi sono ansiolitici naturali, una buona opzione per sbarazzarsi dell'ansia che può apparire in tempo. Se vuoi conoscere gli ansiolitici naturali per calmare l'ansia, continua a leggere questo articolo, dove spiegheremo le particolarità di ciascuno.

Ansiolitici naturali

L'ansia è una risposta di attivazione del nostro corpo, molto comune nella nostra società ed è accompagnata da una serie di sintomi, che generano l'incapacità di continuare con il nostro quotidiano nel solito modo. Detto questo, i farmaci più comunemente usati per il trattamento sono benzodiazepine e antidepressivi, necessari per ridurre i sintomi presentati.

Tuttavia, in molte occasioni l'ansia si verifica senza la persona che soffre di un disturbo d'ansia, in quanto appare come una normale reazione a una determinata circostanza. Detto questo, l'uso di ansiolitici naturali può essere un'ottima opzione, per aiutare a ridurre i livelli di ansia che possono apparire dopo una brutta giornata, ricevere cattive notizie, stress, ...

Pertanto, data l'ansia moderata e occasionale, è consigliabile utilizzare ansiolitici naturali che sono rilassanti naturali per l'ansia, ma dobbiamo tenere presente che le droghe psicoattive sono necessarie in molte occasioni, quando si verifica un disturbo d'ansia.

Vantaggi degli ansiolitici naturali

  • Le terapie naturali restituiscono l'equilibrio al corpo, riducendo i sintomi presentati.
  • Molti ansiolitici naturali mantengono proprietà sedative, che contribuiscono a ridurre gli stati d'ansia, fungendo da tranquillanti.
  • Come le benzodiazepine, producono uno stato di sedazione e calma, diminuendo così l'attività e l'esaltazione, contribuendo al mantenimento del sonno.
  • Mantenendo un meccanismo d'azione diverso da quello presentato dai farmaci psicoattivi sintetici, non producono effetti collaterali .
  • Non è necessario stabilire un piano di somministrazione terapeutica, il suo consumo viene effettuato occasionalmente, quando la persona ne ha bisogno.

Incontriamone alcuni! Di seguito sono 8 potenti ansiolitici naturali, rimedi per l'ansia senza prescrizione medica.

1. Valeriana

La valeriana è una pianta della famiglia della valeriana, considerata un potente ansiolitico naturale, sulla cui radice viene utilizzata per ottenere l'effetto sedativo. Pertanto è considerato un rimedio naturale per l'ansia. Oltre a fornire sedazione, induce uno stato di rilassamento, aiuta a favorire il sonno, aiuta a ridurre la pressione sanguigna e mantiene alcuni effetti convulsivi, quindi la sua efficacia è stimata nei trattamenti per l'epilessia.

Grazie alle sue proprietà, la valeriana tende ad essere usata come un leggero tranquillante, in circostanze di nervosismo generale, irrequietezza, disturbi del sonno, dolore gastrointestinale, ansia e tensione.

Il suo consumo è pericoloso? La valeriana manca di tossicità se vengono assunte dosi ragionevoli, tuttavia la sua somministrazione prolungata può creare dipendenza, specialmente se la persona si auto-medica. Inoltre, il suo consumo eccessivo può produrre flatulenza e disagio gastrointestinale.

Stai cercando ansiolitici naturali per le donne in gravidanza? La valeriana non lo è, poiché è controindicata in gravidanza e allattamento.

2. Papavero della California

Il papavero contiene proprietà ipnotiche rilassanti e le sue prestazioni sono morbide, quindi tende ad essere usato per il trattamento dell'insonnia nei bambini e negli anziani. Le sue funzioni sono la riduzione dell'ansia lieve, aiutano a controllare i nervi in ​​eccesso e riducono l'irritabilità e lo stress. Oltre a ridurre i sintomi ansiosi, è utile nel trattamento di tosse e irritazioni alla gola, per alleviare il mal di testa, i crampi muscolari e aiuta a ridurre l'ipotensione.

Il papavero è privo di tossicità e, diversamente dalla valeriana, il suo consumo prolungato non mostra dipendenza. Tuttavia, a causa della mancanza di studi su di esso, si raccomanda di non usarlo in gravidanza e allattamento, nonché nel consumo simultaneo con antidepressivi e nelle persone che soffrono di un disturbo di tensione o assumono farmaci che alterano la pressione sanguigna.

3. Melissa

La melissa, come la valeriana, produce un effetto sedativo e ha anche proprietà ipnotiche. È spesso usato di fronte a forti sensazioni di angoscia o problemi digestivi, poiché è un regolatore intestinale.

4. Passiflora

La passiflora funziona per l'ansia? La passiflora è comunemente conosciuta come passiflora e per il trattamento dell'ansia è l'ideale per il suo effetto rilassante, rispetto al valium, senza presentare i suoi effetti collaterali. Pertanto, se stai cercando forti ansiolitici naturali, la passiflora è tra questi. È indicato come tranquillante, specifico per il trattamento dell'insonnia, delle palpitazioni e dei disturbi nervosi.

Se stai cercando ansiolitici naturali per i bambini, dovresti sapere che la passiflora è tra questi. Il suo effetto è raccomandato nei bambini di età superiore ai due anni.

Il fiore della passione manca di tossicità, purché le quantità siano controllate e un eccesso del suo consumo può causare nausea e vomito. È controindicato in gravidanza e allattamento.

5. Tila

Tila, oltre a mantenere una proprietà rilassante che aiuta a ridurre la tensione nervosa e l'insonnia, come altre piante, è un potente ansiolitico naturale che funge anche da miorilassante, perché le sue prestazioni non si concentrano esclusivamente sul sistema nervoso, perché agisce anche sul fegato e quindi produce un aumento della funzione disintossicante, che contribuisce al rilassamento dei muscoli e dei nervi. Contro questo, è usato come miorilassante e in stati di ansia, ansia ed eccitazione .

Va notato che non può essere somministrato contemporaneamente a farmaci anticoagulanti o in persone che soffrono di un disturbo della coagulazione del sangue. D'altra parte, deve essere consumato per un massimo di trenta giorni consecutivi e il suo eccesso può causare un effetto paradossale, producendo tachicardia o insonnia.

6. Luppolo

Il luppolo tende ad essere usato nei disturbi nervosi correlati alla menopausa, a causa della loro incidenza negli estrogeni. Inoltre, mantiene proprietà ipnotiche-sedative e depressive . Il suo uso tende a essere raccomandato in stati di ansia e irrequietezza, nonché eccessiva eccitabilità e insonnia di origine nervosa.

Come molti ansiolitici naturali, è controindicato con la gravidanza e l'allattamento e in particolare, con iperestrogenia, cioè con alti livelli di estrogeni.

7. Camomilla

La camomilla produce una leggera azione tranquillizzante e viene utilizzata nei disturbi digestivi di origine nervosa e nel dolore addominale. Il suo principale vantaggio è che è una delle poche piante che può essere somministrata in un bambino . Quindi, se stai cercando ansiolitici naturali per bambini, la camomilla è l'ideale.

8. Biancospino

Il biancospino è una pianta che ha un effetto calmante maggiore di quello della valeriana e della calce ed è quindi un ansiolitico naturale molto potente. Tuttavia, viene spesso utilizzato in combinazione con la valeriana e il fiore della passione, con l'obiettivo di potenziarne gli effetti senza causare scompensi.

Il suo utilizzo è focalizzato sulla riduzione dello stress, dell'ansia e di altri disturbi nervosi, che sono correlati al sistema cardiovascolare. Pertanto, è necessario prendere precauzioni perché i suoi ingredienti attivi sono utilizzati in molti farmaci per il trattamento dei disturbi cardiaci, in modo da non superare la dose raccomandata. La sua assunzione o consumo prolungato a dosi elevate può causare tossicità epatica, nonché disturbi respiratori e cardiaci.

Alimenti ansiolitici naturali

Una dieta sana ed equilibrata aiuterà anche a ridurre l'ansia. La dieta dovrebbe includere triptofano, fibre, carboidrati e grassi sani. Troverai maggiori informazioni nell'articolo: Alimenti per combattere l'ansia.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se desideri leggere altri articoli simili agli ansiolitici naturali per calmare l'ansia, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di rimedi naturali.

Raccomandato

Amaxofobia o paura di guidare: che cos'è, sintomi e trattamento
2019
Fungo del chiodo: cause, sintomi e trattamento
2019
Cardiopatia congenita: cause, sintomi e trattamento
2019