Alopecia androgenetica: cos'è, cause e trattamento

La perdita dei capelli può verificarsi per molte ragioni. Dallo stress e dai nervi o dalla cattiva alimentazione alla comune perdita di capelli progressiva, una condizione comunemente nota come alopecia o calvizie. Conoscere l'origine della mancanza di capelli, le sue cause e i suoi possibili trattamenti per invertire è essenziale mettere una soluzione efficace, attraverso trattamenti rivoluzionari come il Minoxidil o la terapia PRP o trapianti che facilitino il recupero dei capelli. Successivamente, in questo articolo di ONsalus, parliamo di alopecia androgenetica: di cosa si tratta, cause e trattamenti .

Cos'è l'alopecia androgenetica

L'alopecia androgena, popolarmente conosciuta come calvizie comune, riguarda la perdita di capelli localizzata e progressiva . Sebbene sia uomini che donne possano soffrirne, è più comune che gli uomini inizino a una certa età, dato che si tratta di un processo fisiologico. Questo disturbo è la forma più frequente di alopecia e colpisce il 50% degli uomini.

La calvizie comune può avere due schemi di manifestazione che differiscono per genere. Mentre gli uomini perdono i capelli in modo selettivo e si trovano in determinate aree, in particolare frontali e parietali, le donne perdono i capelli in modo diffuso e di solito sono interessate le aree temporali e occipitali.

L'alopecia androgenetica o androgenetica è principalmente dovuta a un aumento degli androgeni, ormoni maschili che agiscono sul cuoio capelluto e che predispongono geneticamente a questo disturbo.

Cause di alopecia androgenetica

L'aspetto di questo problema di capelli può avere origini diverse. Tra le cause più comuni di alopecia androgenetica o androgenetica ci sono.

  • Età: sia gli uomini che le donne tendono a perdere i capelli man mano che invecchiano, in modo che l'alopecia androgenetica possa essere associata all'invecchiamento. Questo accade perché quando il corpo invecchia, i livelli di alcuni ormoni variano, inclusi gli androgeni.
  • Genetica: questo svolge un ruolo fondamentale nella comune calvizie. Ci sono casi in cui, a causa dell'eredità genetica, questa perdita si verifica molto prima della nostra a causa dell'invecchiamento. Pertanto, ci sono persone più inclini a questo tipo di alopecia, che fa parte di un processo fisiologico.
  • Uno squilibrio ormonale: è possibile non avere il fattore genetico e anche soffrire di questo tipo di calvizie quando è ancora giovane. Questo accade quando c'è uno squilibrio ormonale che influenza il livello di androgeni e, quindi, influenzano i capelli. Questo tipo di mancata corrispondenza può verificarsi per molte ragioni e solo un medico può diagnosticare e discernere la sua origine.

Oltre a questi fattori che causano l'alopecia androgenetica, ci sono altre cause che causano la caduta dei capelli :

  • Stress: scatole di stress e nervosismo accelerano il processo di indebolimento e perdita di capelli. In questo altro articolo di ONsalus puoi consultare le informazioni sulla caduta dei capelli dovuta allo stress e alle sue soluzioni.
  • Cibo: una dieta povera di minerali e altri nutrienti essenziali può portare alla comparsa di perdita di capelli.
  • Alcuni farmaci: alcuni trattamenti a base di farmaci come antidepressivi, contraccettivi o fluidificanti del sangue possono causare la caduta dei capelli, in particolare quelli che agiscono direttamente su determinati ormoni. Inoltre, ci sono trattamenti molto aggressivi, come la radioterapia e la chemioterapia utilizzati per il cancro, che indeboliscono anche le fibre dei capelli e causano la calvizie.
  • Malattie: lupus, sifilide, diabete, anemia o ipotiroidismo possono provocare la mancanza di peli.
  • Uso improprio di prodotti per capelli: l'uso eccessivo di shampoo, essiccatori o trattamenti troppo forti, come uno scolorimento eccessivo, può anche causare la caduta dei capelli.

Scopri di più su questo problema di capelli in questo altro articolo in cui parliamo di Alopecia: cause e trattamento.

Trattamenti per l'alopecia androgenetica

L'alopecia androgenetica ha vari gradi di affetto (ci sono 7 gradi in base alla scala di Norwood) e non tutti la vivono allo stesso modo né raggiungono il livello più avanzato del disturbo. Tuttavia, oggi la tecnologia e la ricerca medica hanno permesso di affrontare questo disturbo attraverso soluzioni che vanno dal trattamento medico al trapianto di capelli . In questo senso, gli specialisti differiscono i trattamenti per l'alopecia androgenetica avanzata con non avanzata.

Trattamenti per l'alopecia androgenetica non avanzata

  • Minoxidil: è un trattamento sotto forma di soluzione e siero che aiuta a fermare l'alopecia androgenetica. Questa soluzione, raccomandata per il 5% degli uomini e il 2% delle donne, mira a migliorare la circolazione delle unità follicolari e, quindi, a migliorare le loro prestazioni. Per ottenere l'effetto desiderato in un mese, il paziente deve essere somministrato il siero due volte al giorno. Tra gli effetti collaterali, i capelli possono apparire in tutto il corpo, quindi si consiglia di diluire la soluzione.
  • Finasteride: si tratta di un trattamento per la caduta dei capelli che prevede l'assunzione di una pillola in grado di disabilitare le capacità degli enzimi 5-alfa-reduttasi, responsabili della conversione degli ormoni che colpiscono il cuoio capelluto nella sua versione aggressiva, che promuove la calvizie comune. In questo senso, il farmaco ha effetti inibitori per prevenire il progresso dell'alopecia androgena, purché questa pillola venga assunta quotidianamente. Come contrappunto, questo trattamento può avere alcuni effetti collaterali tra gli uomini come la disfunzione erettile.
  • Terapia PRP: sebbene non sia ancora una terapia approvata dalla FDA, è un trattamento innovativo testato con successo per l'alopecia sia non avanzata che avanzata. Consiste nell'iniezione di plasma ricco di piastrine nella testa per aiutare la crescita delle unità follicolari. Per vedere i suoi effetti, sono necessarie da 1 a 8 sessioni al mese per un anno, a seconda del grado di calvizie.

Trattamenti per l'alopecia avanzata

  • Follicular Unit Transplant (FUT): è la tecnica più antica per il trattamento dell'alopecia avanzata. È un trapianto di capelli in cui un'unità follicolare resistente agli androgeni viene rimossa e innestata sulla testa, colpendo la pelle della testa, lasciando una ferita che può diventare una cicatrice, a lungo termine. Inoltre, ed essendo il metodo più antico, FUT può causare danni ai nervi permanenti o temporanei.
  • Follicular Unit Extraction Transplant (FUE): questo tipo di trapianto nasce come risposta alla limitazione FUT e come innovazione tecnologica nel settore del trapianto di capelli. È una tecnologia che raccoglie le unità follicolari attraverso il micro punch, quindi innestarle nella zona interessata dall'alopecia con precisione, senza cicatrici e con risultati ottimali.
  • Sapphire FUE: questa è una variante della tecnica FUE tradizionale in cui gli innesti vengono rimossi in modo convenzionale ma la semina migliora i risultati, poiché nell'incisione dell'area ricevente vengono utilizzati coltelli zaffiro più precisi.

Se vuoi consultare il tuo caso con un medico specialista per valutare la tua situazione, darti una diagnosi e offrirti un trattamento adeguato, ti consigliamo di contattare Vera Clinic, poiché sono pionieri del trapianto di capelli e la prima visita con loro è gratuita. Entra qui e prenota il tuo primo appuntamento con la Clinica Vera.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili all'Alopecia androgenetica: che cos'è, cause e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Pelle, capelli e unghie.

Raccomandato

Pancia gonfia: gas o gravidanza?
2019
Rafforzamento della comunità nelle dipendenze
2019
Rimedi domestici per il cuoio capelluto irritato
2019